A chi resiste nonostante tutto, buon 1° maggio

di Michele Piras

Alle lavoratrici e ai lavoratori di ogni angolo del Mondo.
A chi il lavoro l’ha perso, in questo anno terribile.
Alle precari e ai precari.
A chi fatica ogni giorno per arrivare alla fine del mese.
A chi studia per costruire un futuro migliore.
A chi attraversa il mare cercando rifugio e benessere.
A chi è morto in mare per raggiungere un sogno.
A chi il lavoro lo cerca ogni giorno e non lo trova.
A chi come noi resiste nonostante tutto.
A chi ogni tanto piange di rabbia, ma anche se cade si rialza.
Ai piccoli gesti di solidarietà.
A chi lotta per la libertà, la giustizia sociale, l’emancipazione.
Perché ricostruiremo anche così la nostra Repubblica, democratica e fondata sul lavoro, l’uguaglianza e i buoni diritti di tutti e tutte.
Quella che amiamo, quella per cui lavoriamo.
Buon primo maggio.

Pubblicato da scrignodipandora

Osservare la realtà per raccontarla