Adesso che ci penso

DI RICCARDO ANCILLOTTI

 

Ho preso un Si-b-molle per un giro di Do,
bastava un Fa minore, ma io ci ho messo un Sol.
Steccando già alla prima, ho fatto confusione,
alzando troppo il tono di tutta la canzone!

Adesso che ci penso,
e ho fatto un gran casino,
esagerando troppo,
con il Mi canterino !

Consiglio forte a tutti,
di non restare sordi;
Non siate dei solisti,
suonate sugli accordi !

Andate sempre a tempo,
non fate come me;
bastava andare in La,
ma io insistevo in Re !

La vita è una chitarra,
ci vuole orecchio e senso;
quello della misura,
adesso che ci penso !

#poesia# #rimabaciata# #poeti# #scrivere# #versi# #poetando#

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società