Alzheimer


DI HORION ENKY

Mi sono dimenticato di te,
come le foglie rinsecchite d’autunno fanno con la primavera
e vengono spazzate via dal vento freddo della sera.

Mi sono dimenticato di te,
non mi ricordo chi tu sei e il colore dei tuoi occhi.
Tu mi chiedi se ti riconosco e se so chi tu sei?

Io ti dico scusami, ma non so chi tu sia,
la mia memoria sembra divenuta forestiera
senza più nessun ricordo.
Chi mi guarda in me vede uno svitato, un matto,
obbligato a mangiare e a bere, altrimenti non lo faccio.

Non capisco cosa mi sia successo,
mi sono dimenticato di te e dei figli che mi dici che abbiamo.
Mi guardo attorno e vedo donne in divisa
che mi stendono sopra un letto con le sponde,
perché se cado mi faccio male.

Mi sono dimenticato di te e di tutti gli altri,
non ricordo nemmeno più il mio nome
Sono stato rubato da una malattia che non so come si chiama.

Immagine tratta dal web

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e attualità