Amici e certezze crollate

DI RITA CUTUGNO

C’è qualcosa di insolito in te da un po’ di tempo.
Fai bilanci e ti arrabbi con te stessa. Non vorresti, sia chiaro, ma…. pensi all’amore che hai sprecato.
Sì, perché tu ti innamori. Troppo spesso.
Ami le persone. Troppo spesso.
In ognuna hai riposto incondizionata fiducia. Hai pensato che, se tu eri totalmente leale, perché mai non avresti dovuto ricevere la stessa lealtà?
Eccessivamente sincera, hai messo il cuore nelle mani di troppe persone che non sapevano che farsene. L’hanno tenuto finché gli ha fatto comodo, per una qualsivoglia ragione, poi l’hanno lasciato cadere. L’hanno visto frantumarsi e sono rimaste indifferenti.
Amicizia: certezze crollate, sofferenza e malinconia.
Hai ricevuto anche manifestazioni di affetto, vicinanza, condivisione e aiuto, certo. Hai dei buoni amici. Non tutti sono falsi e indifferenti.
Però…. Perché metti sulla bilancia solo il dolore?
Perché qualcosa si è rotto in te o, forse, sei semplicemente stanca. Stanca di essere delusa.
L’amicizia è il sentimento più puro, così ti hanno insegnato, è lealtà e sincerità, sempre. È sacra.
Eh… non ci credi più.
Tutti sanno tutto di te, accidenti alla tua sincerità. Poi, però, scopri che a te vengono nascoste molte cose.
Forse dovresti davvero andar via, cambiare luogo, cercare nuovi orizzonti.
Ti dicono che saresti da sola in un posto nuovo? Sì, lo saresti. Ma non è forse peggio sentirti sola quando hai degli amici che vivono vicino a te, ma non hanno tempo per te?
Non c’è distanza per la vera amicizia. Non c’è tempo da trovare, non c’è impegno che possa farla trascurare.
Quando succede, non è vera amicizia.
Ed è per questo che il tuo cuore si è spezzato troppe volte e sei stanca. Svegliati, scuotiti.
“Gli altri ci fanno quello che noi permettiamo loro di farci”.
Oh lo sai… devi metterlo in pratica però.
Ma sai che non ci riuscirai mai. Non si può cambiare un cuore che è nato con te. Alcune persone sono destinate ad essere vittime di loro stesse e tu sei una di quelle. Vittima dell’amore che continui a dare, della fiducia che riponi in tutti, della lealtà che ti appartiene. Sempre, nonostante tutto.
E com’era quella storia che tutto torna?
Beh… il bene che hai dato ha perso la strada del ritorno.
Si sarà confuso in qualche incrocio e ha imboccato la direzione sbagliata.
“L’amore dato non è mai perso”…
Questa è un’altra cosa che si dice.
Se è vero, fa comunque male.
E allora buon viaggio al bene che non è tornato da te.
Buon viaggio e buona vita a chi l’ha ricevuto.
Con amore, sempre.

scrignodipandora
Latest posts by scrignodipandora (see all)

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società