Ammesso e non concesso

DI RICCARDO ANCILLOTTI

Se vogliamo un mondo migliore, dobbiamo smetterla di annunciarlo in ogni nostro atteggiamento di conoscitori della Storia Moderna!..

Non dobbiamo far finta di credere che sarebbe possibile solo se!.. o a patto che!… Dobbiamo dar seguito tutti i giorni nel fare quello che enunciamo spesso, ma quasi sempre con il retrogusto amaro del “dovremmo farlo tutti”!..

Facciamo il nostro. Se facciamo ciò che ci compete avremo fatto quel che serve.
E quel che serve è non girarsi mai dall’altra parte, quando c’è un piccolo misero tentativo di corruzione, una possibile raccomandazione, una scorciatoia burocratica “ad-personam”, un mancato rilascio di scontrino fiscale, un abuso di potere e via dicendo.

Quel che serve, sono dei genitori che insegnino ai propri figli, l’uguaglianza, il rispetto per gli altri, di qualsiasi ceto siano, l’importanza e la dignità del lavoro, il rifuggire qualsiasi raccomandazione in ogni campo della vita, l’impegno per essere se stessi nella libertà e la democrazia, quella vera; fatta di impegno sociale, politico e solidarietà nei confronti dei più deboli e la lotta a tutte le emarginazioni, fili spinati, muri, recinti fisici e mentali !

Se vogliamo davvero un mondo migliore però. Diversamente viviamo tranquillamente i nostri egoismi sdruccioli. Trasferiamoli anche ai nostri figli e facciamogli credere che per arrivare nella vita bisogna avere soldi e potere e disprezzare la diversità nella misura in cui non ci serve per raggiungere il nostro scopo!…

Cioè quello di essere “Homo et Merda” !
Un’ultima cosa..per favore non me lo fate ripetere più !

Immagine tratta dal web

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e attualità