Benvenuto dicembre

DI ELISABETTA FIORITTI

Quel Natale incantato,
spaghetti cotti su un fuoco di fortuna
E la neve
improvvisa e silente
che scendeva a larghe falde
sui vetri appannati.
Le Stelle del cielo
s’intrecciavano a fili d’argento
Brillavano gli angeli
dipinti sui vetri
su un nuovo inizio,
istoriato nella memoria del cuore.
I nostri respiri le voci le note,
nuvole dense
traboccanti d’attesa.
Nessun posto vacante
e pochi doni incartati
di speranze e di nuovi domani.
La notte più bella, quella,
la nostra.
E tanta vita intensa
che struggente ritorna
nel battito profondo e infinito dei sogni.

Immagine tratta dal web

scrignodipandora
Latest posts by scrignodipandora (see all)

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e attualità