#Bugie

DI RICCARDO ANCILLOTTI

 

Sono umide, striscianti,
sempre di forma strana.
Non le asciuga nemmeno,
il vento di tramontana.
Sono viziose, avide,
oppure ingenue e basta,
ma come il grano tenero,
per produrre la pasta!
Escono dalla bocca,
anche dei taciturni.
Non hanno tempi e modi,
non rispettano turni.
Penzolano dalle labbra,
in modo assai bizzarro.
Risalgono nel respiro,
sottoforma di catarro.
Mastican lentamente,
per non farsi notare,
le tradisce la fretta,
che le fa vomitare.
Inventano situazioni,
cambiano paesaggi,
confondono opinioni,
soffrono di miraggi!
Non rispettano regole,
ma una regola l’hanno;
produrre una miscela,
che ha un solo nome;
Danno !

#poesie# #poetando# #versi# #rimebaciate# #scrittori# #poeti#

Immagine tratta dal web

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società