Carles Puigdemont è di nuovo libero e potrà tornare a Bruxelles

di Michele Piras

È stata la destra spagnola, la sua ala più dura e franchista, a cercare lo scontro con l’indipendentismo catalano, inasprendo un conflitto che invece necessitava di una grande apertura mentale e culturale.
Fu quella destra a sguinzagliare i Mossos d’esquadra sui manifestanti pacifici e su coloro che esprimevano la loro opinione recandosi alle urne.
Fu quella destra a inasprire quel conflitto, trascinandolo nella violenza e sul terreno giudiziario.
Radicalizzando le estreme per far apparire un tema politico come una questione di sicurezza nazionale.
Adesso Carles Puigdemont – parlamentare europeo e ex presidente catalano – è di nuovo libero e potrà tornare a Bruxelles.
Il Presidente Pedro Sanchez ha chiesto, giustamente, dialogo.
Precisamente ciò che si deve fare, precisamente come lo chiede tutta la sinistra iberica e come ogni sincero democratico e progressista dovrebbe chiedere.
Anche perché una trattativa interessante fra Madrid e Barcellona è in corso da tempo e giocando ai cow boy si rischia di farla saltare per aria definitivamente.
E anche qui da noi si capisca bene che alcuni temi non sono assoggettabili alle dinamiche dello stadio di calcio.
Viva la libertà, sempre.
scrignodipandora
Latest posts by scrignodipandora (see all)

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società