Contemplazione

di Daniela Marras

CONTEMPLAZIONE 
 Mi piace
guardarti
ancora ingabbiato
nelle soavi prigioni
di Morfeo
mentre
la luce del giorno
comincia a filtrare
dalle persiane
e
piccole ombre
si delineano
sul tuo viso
disteso
e
scoprire così
invisibili segni
di vita
sulla tua pelle
ambrata
finché
per la troppa luce
o
per i troppi sguardi indiscreti
Morfeo ti libera
dal suo abbraccio
per restituirti
al mio.

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e attualità