Cos’è l’arte se non vastità?

DI ANTONIO MARTONE

L’arte, in fondo, ha una latente, ma non per questo inattiva, “carica religiosa”. Cos’altro è l’arte, infatti, se non esortazione e invito (simbolico ed esistenziale nello stesso tempo) alla vastità, agli spazi aperti, alla verticalità: laddove cioè si possa vivere a pieno il nostro bisogno ontologico di libertà.

#cultura#arte#riflessione#liberopensiero#scrittori#

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società