Covid19: o ci si vaccina tutti o si torna alle chiusure. E questo non è pensabile

di Michele Piras

Il punto è che, se non ci si vaccina tutti, il virus continuerà a circolare con maggiore forza e carica virale.
Con maggiore probabilità di mutare ulteriormente e “bucare” i vaccini esistenti.
Questo è il punto: ce lo dicono i numeri in Paesi europei come Bulgaria e Romania, due fra quelli con la percentuale di vaccinati più bassa.
Ce lo dice persino la Germania, che rispetto a noi ha vaccinato un po’ meno e dove oggi si registrano oltre 65 mila casi e 260 morti.
E anche da noi, in Italia, siamo tornati oltre i 10 mila casi e oltre i 70 morti, anche se i numeri sono dimezzati rispetto allo stesso periodo di un anno fa.
Insomma, basta qualche milione di non vaccinati per incasinare tutto.
Ecco.
Questo è il problema, che non sarà risolto fino al “richiamo” (così si diceva un tempo) della terza dose.
E credo che tutti noi si abbia il diritto di chiedere decisioni importanti, radicali, durature e tempestive.
Per la nostra salute e per la nostra economia.
Non può esistere un Paese che torna ostaggio ogni tre mesi, né è pensabile che si torni alle chiusure.
Fate vobis, ma fatelo in fretta.
Potrebbe essere un'immagine raffigurante 3 persone