Dimmi

DI MARCO ZUANETTI

Dimmi, allora, il nome senza sapere chi sono.
Confida il segreto che percepisci, nello scorrere del tempo.
Del fluttuare fra tempeste e uragani.
Dello splendore lento di questi soli.
Di questo tempo che trema sotto urlanti equatori.
Confida quel segreto seppellito. In quel nome della Rosa.
Là dove. Un segreto è velato in un segreto.
Là dove. Solo un altro segreto, può confidare un segreto.
Là dove. Forse. Il segreto si appaga solo sulla transitorietà delle cose.
Confida, allora, il nome dell’ Amore.

#cultura# #poesia# #poetando# #poeti# #versi# #scrittori#

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società