Dove il mare si fa cielo

DI FEDERICA SIMIONATO

Scorre sottopelle
un fiume, le sue anse
il morbido desiderio di farsi mare

L’orizzonte
fermo, spoglio, in controluce
Un rosario assetato di voci
da sgranare piano
Acqua dolce
che si abbandona al sale

È una tela ancora bianca
la preghiera che lacrima tra le mani

Dove il mare si fa cielo
l’anima si perde fra i gabbiani

©® Copyright foto di Alessandro Veronesi

 

scrignodipandora

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e attualità