E penso sempre a te

DI ANNA PALASCIANO

Non ci vediamo
neanche più ci sentiamo
ma quando
la luna
emana
la sua luce
penso distrattamente
sempre a te
come un inciampo
che mi viene
dal cielo.
Sarà perché
sono
un pianista
di piano bar.

Immagine tratta dal web

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società