E’ reato guidare dopo aver assunto droghe?

È REATO GUIDARE DOPO AVER ASSUNTO DROGHE?

L’articolo 187 del Codice della strada punisce chiunque si sia messo alla guida di una vettura in stato di alterazione psico-fisica conseguente all’assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope. Oltre alla previsione di un’ammenda e dell’arresto, è indicata nel Codice la sospensione amministrativa della patente di guida.

Da una sommaria lettura del testo di legge pare di poter concludere che – perché si possano dire integrati gli estremi del reato – sia sufficiente che una persona si sia messa alla guida di un’auto dopo aver assunto delle sostanze.

La Cassazione, però, ha ripetutamente fornito una diversa chiave di lettura del testo.

In particolare, con una sentenza del 2017 ha precisato che si configura il reato solo se tale alterazione sussiste davvero!

In altre parole, se io mi sono drogato e mi metto alla guida, poi mi fermano per un controllo per svariati motivi e, a seguito di un conseguente esame delle urine o del sangue, risulta l’assunzione, non è affatto automatico che possano ritenermi punibile ai sensi dell’art. 187.

Affinché io sia punibile è necessario che la droga mi abbia effettivamente procurato una alterazione psico-fisica.

Attenzione però: quando si assumono sostanze è particolarmente alto il rischio di procurare sinistri e, in quel caso, l’avvocato non ha molti margini di tutela quindi -per voi e per gli altri- cortesemente evitate comportamenti sconsiderati. (FONTE: Faro Giuridico)

#dirittopenale   #droghe

*Immagine pixabay

scrignodipandora
Latest posts by scrignodipandora (see all)

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società