Foglia d’autunno

DI ANTONIO MARTONE

 

Soffiano i venti e sbuffa la terra
Gli umori impazienti
Della nuova stagione
Annunciano i fasti
Fasti annunciati da nuvole scure

Una nostalgia incomprensibile
E una fredda paura
Mi nasce nel cuore
D’una terra lontana
Orizzonte azzurrino disteso
Su alberi dalle punte giallastre
Bosco fittissimo e limpido
Dal silenzio abitato
E dal canto del merlo
Dal potente sparviero
Ognora insidiato

Soffiano i venti
E sbuffa la terra
La mia mente
È come una foglia
Una foglia sospesa
Nascosta dietro un riparo
Ondeggia la foglia
Stretta stretta al suo ramo
Ondeggia
E teme un soffio
Quel soffio più forte
Osserva la foglia
Il terreno che vede da lungi
Sente già
L’abbraccio che presto verrà
Verrà
Sotto lo sguardo d’un ritaglio di cielo
Un ritaglio di cielo gremito di stelle

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società