Gaza, scatta il cessate il fuoco tra Israele e Hamas. Una tregua necessaria

di Michele Piras

Dalle due di oggi Israele e Hamas hanno dichiarato il cessate il fuoco.
Una tregua necessaria, fosse anche solo per raccogliere i corpi e le macerie dalla devastazione di questi giorni.
Nella Striscia di Gaza sono stati lanciati quasi duemila attacchi, che hanno abbattuto centinaia di costruzioni e case, ferito migliaia di persone e ucciso centinaia.
È la fotografia della sproporzione dei mezzi e dell’ennesimo disastro umanitario.
Ma ricordiamoci sempre che la tregua non risolve il problema e che, se si vorrà garantire sicurezza a tutti, in quella terra martoriata, bisognerà imporre a Israele il diritto internazionale, la fine dell’occupazione, l’accettazione di uno Stato sovrano per i palestinesi, il rispetto dei diritti umani.
Ci vorrà dunque l’interposizione e ci vorrà il coraggio dell’Europa e delle Nazioni Unite.
Ciò che purtroppo è mancato finora e anche in questi drammatici giorni, persi fra balbettii, equilibrismi, distinguo e rovesciamenti della realtà.
Puntualmente pagati dalla parte più fragile e povera della popolazione civile.
Come sempre.
*Immagine free pixabay
scrignodipandora
Latest posts by scrignodipandora (see all)

Pubblicato da scrignodipandora

Osservare la realtà per raccontarla