Giovani e bambini, le vere vittime di scelte discutibili

DI FRANCO FRONZOLI

Sono loro i più penalizzati, bambini e  i giovani, presente e futuro , soffocati da debiti incommensurabili  che una politica discutibile, triste ed interessata gli lascia in eredità.

Spero con tutto il cuore, che sappiano affrontare, nel corso della loro vita,  tutte le difficoltà  che incontreranno.

Ma l’augurio più forte è che sappiano scegliere coloro che dovranno amministrare e riconoscere i loro diritti,  persone che li rappresentino dignitosamente.

Che non abbiano, mai più,  alcuni politici di oggi, fermamente arroccati ai loro interessi.

Che non abbiano mai più, incoerenti incompetenti, ed intolleranti.

Che non abbiano mai più persone che in piena pandemia,  in piena crisi economica e sociale, vadano a raccattare qualche soldo in paesi antidemocratici, sessisti , arroccati a dannosi pregiudizi.

Questi uomini sono dannosi in qualsiasi società, perché sono avvinghiati al personalismo, all’intolleranza, alla prepotenza, alla incoerenza.

Sappiano, le future generazioni,  che la politica può essere alta e mediocre.

Oggi siamo al mediocre.

Non si facciano mai attrarre da chi persegue il simbolismo dell’uomo solo al comando, poiché, difficilmente da soli, si vince.

Studino la storia  per non ripetere gli stessi errori.

Usino il cuore ed il cervello, la tolleranza e la competenza, la fratellanza e la solidarietà.

Sappiano che non dovranno mai scadere negli errori di queste generazioni, di questa politica.

Lavorare per costruire e non per demolire.

Per costruire ponti e non per alzare muri.

Per vivere in pace e democrazia, senza estremismi, senza preconcetti, nel rispetto di tutti, per vivere in armonia, senza cadere in errori già visti.

A tutti i  bambini, ai giovani, l’augurio per una vita che possa essere vissuta bene, senza dimenticarsi degli altri, perché quegli altri, un giorno, potrebbero essere loro.

 

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società