Gli errori? Se usati bene, ci rendono persone migliori

DI FRANCO FRONZOLI

“Anche gli errori possono essere meravigliosi” , scriveva Robin Williams, ed io, se mi fosse data la possibilità di tornare indietro non ne cancellerei nessuno, o forse uno, che non dico, perché preferisco tenerlo con me.

Sono cresciuto negli errori e gli errori si pagano, si dice, ed io li ho pagati, ma, grazie a loro, sono anche cresciuto.

L’errore è come un ostacolo, ci salti dieci volte e non ce la fai ma all’undicesima volta, dopo aver corretto la posizione del salto, riesci a superarlo.

Che vita sarebbe se non esistessero gli errori? , una vita senz’altro monotona, senza verve, senza “ thriller, senza colori, senza sfumature.

Insomma una vita piatta.

Non vorrei essere munito di una gomma per cancellare gli errori, semmai  preferirei avere la pazienza per superarli, studiarli, per non ripeterli.

L’errore, è come un fico d’india: se non lo sbucci rimarrai a “ bocca aperta “ ; gli errori si pagano, ma poi si può trovare, al loro interno, un succo prezioso.

Oggi, dopo una vita di errori, soprattutto commessi in gioventù, sono stato accreditato di una tale esperienza, che li prevengo, anche se qualche volta ancora, vengo preso alle spalle.

Ho imparato  che prima di compiere una azione, qualsiasi essa sia, mi siedo, rifletto, conto fino a cento e poi riconto, per essere sicuro di compiere la scelta giusta.

Sia chiaro la sicurezza non esiste, ma ci si può andare vicino, come avvicinarsi ad un orso bruno con in mano una grande caraffa di miele.

Una volta sul lavoro, mi è stato detto : “mi dispiace ma questa volta hai commesso un grave errore” . Ho risposto : “per fortuna”! Non avevo ragione ma è consolatorio sapere che, dopo ne arriverà un altro di errore, che cancellerà il precedente.

Un folle ? Spero di sì, ma spero anche che tutti osservino accuratamente i loro comportamenti, al fine di migliorare la propria vita e quella altrui

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e attualità