Gli orizzonti non sono quasi mai confini

DI OTELLO AURELIO VALENTINI

Gli orizzonti non sono quasi mai confini.
Sanno diventare luoghi di partenza senza essere per forza mete obbligate.
Da qui vedo mare, boschi, pianure, colline e case.

Milioni di storie, di opportunità, di fallimenti e rivincite. Milioni di occhi che guardano attorno ed a volte non vedono. Miriadi di pensieri che attraversano l’ aria e non sanno come incrociarsi.
Dicono che il viaggio più difficile sia dentro di noi.

Non ne sono sicuro. Forse il viaggio più complicato è l’ empatia più che l’ entropia.
Prima che le cose diventino utopiche sarebbe meglio alzarsi dal sonno profondo del realistico e provare semplicemente a vivere.
Sciogliersi da orizzonti confort o viaggi organizzati e partire senza sapere dove.

Il bello arriva comunque quando lo cerchiamo ed il meglio per noi non lo conosceremo restando fermi.
Che il futuro si liberi dal passato.
Forse è unico ostacolo per sognare ancora.

©® Foto limian

 

scrignodipandora
Latest posts by scrignodipandora (see all)

Pubblicato da scrignodipandora

Osservare la realtà per raccontarla