Il mio ricordo di te

DI ELENA SCARPELLO

Nonna
Ti rivedo ancor
In fondo al cortile
Meravigliosa figura
Che si staglia contro l’azzurro cielo
Delle soleggiate giornate estive
Di una terra tutta da amare
O da odiare.
Tu mi chiamavi
Pronto in tavola il desinare
Ardita voce mi arrivava
E io correvo a te, mia adorata
Bellissima nella tua veste di casa
Col lembo del grembiule alla cintura
Ti guardavo e sempre più ti amavo
Quel ricordo di lontana felicità
Non mi ha più lasciata
Mi sentivo la regina del tuo cuore
accoccolata come un piccolo gattino
Sul tuo petto caldo, accogliente e pieno di amore per me.
Anche se tu adesso
in una foto sei confinata
Con me sei ancora
fin dalla prima luce del mattino
Come allora
Quando io aprivo i miei occhi a te
E mi svegliavi col tuo soave canto
Che a zittir gli usignoli del tuo giardino
Induceva
Per imparar da te le note del puro amore.

 

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e attualità