Il nuovo governo? Aspettiamo e vediamo. Intanto, auguri!

Di Michele Piras

Sospendo il giudizio e mi limito a far i migliori auguri ai nuovi ministri e al nuovo governo.

Ma soprattutto al nostro Paese, perché rinasca dalle ceneri economiche, sociali e psicologiche di una pandemia devastante.

Trattengo il malessere di dover annotare alcune figure che avrei preferito non vedere mai più in quelle posizioni e il dispiacere per l’esclusione di Peppe Provenzano, giovane e valido esponente del precedente governo.

Nell’emergenza e nelle larghe coalizioni però è così, se ci pare.

Aspettiamo e vediamo.

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società