Il paese del sole che non c’è

DI RICCARDO ANCILLOTTI

 

Uno spettro si aggira per l’Italia;
E’l’imbecillità cronica che
colpisce gente apparentemente normale, con valori apparentemente normali, ed aspirazioni apparentemente normali, in situazioni apparentemente normali.

Che ragiona in modo apparentemente normale e che pensa di votare normalmente come ha sempre fatto.
Occhio perciò, a dire che vogliamo un Paese normale!…

Perché qui, normalmente, ci facciamo i cazzi degli altri, blindiamo gli affari nostri, ed è normale, ad esempio, che uno viaggi sui mezzi pubblici senza biglietto, o trovi il sistema di non pagare un ticket sanitario dovuto.

No, se permettete io auspico un Paese ANORMALE, capace di DARE a chi ha bisogno e TOGLIERE a chi ruba. In grado di FAR SOGNARE i giovani, RISPETTARE il lavoro altrui e AMARE gli anziani. Dove, ad esempio, chi vede qualcuno abbandonare  rifiuti dannosi, lo denuncia e dove, guarda caso, la denuncia fa il suo corso ed il colpevole viene condannato, mentre l’innocente viene assolto.

E’ QUESTO IL “PAESE DEL SOLE” !
Tutto il resto è manfrina egoistica, che in genere si fa in altri luoghi, dopo aver fregato il voto agli italiani per fare i propri sporchi affari, che spesso, guarda caso finiscono nelle massicciate delle strade, che percorriamo ignari quasi tutti i giorni.

Falsi come i soldi del Monopoli e corrotti fino al midollo osseo.
Ma la cosa peggiore è che sono contagiosi, perchè ammalati di “consenso” e “sondaggi” !

Pubblicato da scrignodipandora

Osservare la realtà per raccontarla