Il porto deserto

DI ANTONIO MARTONE

 

Il porto deserto di Amburgo
Immensi titani dal colore d’argilla
Come avamposto inespugnabile
Difeso dal vento e dal gelo
Dell’Elba
Messaggero del mare del nord

Eri una violoncellista giovane
Greta
I tuoi occhi di gazzella
Frenetici e pudici
Trotterellavan nervosi
Curiosi
Di ciò che porta il mattino
Colmavano il porto di Amburgo
I tuoi occhi
D’un tempo d’aria salata
D’un tempo senza futuro
Ja ich bin ein italiener

Sotto di me
Planando dal cielo
Come paese scolpito nel mare
Barcellona
Ramblas pulsanti di nuove avventure

#cultura# #scrittori# #poeti# #poesie# #versi# #poetando#

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società