“Il trono d’autunno”, ultimo volume della trilogia di Eleonora d’Aquitania. Imperdibile romanzo di Elisabeth Chadwick

di Rita Cutugno

Autore: Elisabeth Chadwick
Titolo: “Il trono d’autunno”
Editore: TRE60
La trama:
Ultimo libro della trilogia. Inghilterra, 1176. Alienor è stata imprigionata nel castello di Sarum dal marito, re Enrico II, perché convinto che lei abbia fomentato i figli contro di lui.
Sarum è una fortezza isolata, fredda, a lei viene tolta ogni comodità e passa le giornate cucendo abiti per i poveri. Ogni tanto viene “liberata”, quando il marito ha bisogno di lei o quando cerca di convincerla ad accettare l’annullamento del matrimonio, e passa dei periodi lontana da Sarum, ma sempre sotto stretta sorveglianza.
Passano gli anni, Alienor non cede alle pressioni e alle ingiustizie e, col tempo, Enrico ammorbidirà la sua stretta, pur restando un uomo estremamente crudele.
Alla sua morte, Alienor riavrà la libertà tanto desiderata, anche se ricorderà con benevolenza alcuni momenti della sua vita con lui, soprattutto all’inizio del loro matrimonio.
I figli lotteranno sempre tra di loro, ma lei riuscirà a mettere sul trono Riccardo, detto Cuor di leone”, il suo prediletto. Giovanni, il figlio minore, che aveva sempre tramato contro i fratelli, anche insieme al padre quando era ancora in vita, non smetterà di comportarsi in modo subdolo e meschino, pretendendo dalla madre più di quanto meriterebbe e sarebbe giusto.
Il commento:
Molti personaggi sono importanti in questo romanzo che conclude la trilogia: Richenza, nipote di Alienor; Guglielmo il maresciallo, fedelissimo alla regina; Bella, che disonorerà la famiglia; Giovanna, ultima figlia di Alienor e altri. Ognuno di essi darà vita a pagine di storia raccontate con maestria, con un linguaggio sempre appropriato e incisivo e con grandi capacità descrittive.
Alienor vedrà crescere figli e nipoti e assisterà, impotente, a molte ingiustizie. Dovrà cedere più volte alla ragion di Stato, anche a costo di far soffrire persone care, avendo sempre in mente il bene dell’Aquitania, la sua terra e il motivo di tante rinunce. Dovrà patire molti lutti e grandi dolori, lotterà fino alla fine per il suo regno e finirà la sua vita amorevolmente assistita.
È la storia degli ultimi trent’anni di vita di una grande regina e la trilogia ce la fa conoscere in tutte le sue sfaccettature. Una grande donna, che ha segnato il suo tempo ed è rimasta nella storia. Assolutamente consigliata la lettura.
Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona, gioielli e il seguente testo "ELIZABETH CHADWICK IL TRONO 'AUTUNNO Coltac determinata, tenace coraggiosa. agrande sovrana, rana. una grande donna"

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società