Il Veliero Marcantonio: “Love boat experience” nel Cilento

DI SIMONA MAZZEO

Se siete alla ricerca di emozioni moderne da vivere su un’imbarcazione antica, durante il vostro soggiorno estivo nel Cilento potete optare per una gita fantastica sul Veliero Marcantonio.

Costruito nel 1947, su un progetto del 1800, e poi completamente restaurato, offre la possibilità di contemplare la costa cilentana navigando nel mare dei miti con partenze dal porto di Agropoli, Acciaroli, Casalvelino.

Il veliero è di una bellezza sconvolgente e non appena si sale a bordo si ha la sensazione di fare un salto nel passato circondati da tutti i comfort dei nostri tempi.

Colpisce subito la cordialità del personale di bordo che dà il benvenuto mettendo gli ospiti a proprio agio con sorrisi e cortesia.

Non si rimane indifferenti alla simpatia del signor Picci Luigi Bianco che riesce a rassicurare finanche chi soffre il mal di mare che diventa davvero un problema secondario una volta partiti perché si viene letteralmente travolti dalla bellezza dell’esperienza.

La navigazione è infatti una passeggiata ondeggiante che ha del magico e trasla in una dimensione rilassante in cui difficilmente si riesce a pensare ad altro che non sia lo splendore delle acque e delle coste che si hanno intorno. Il verde lussureggiante dei promontori che cadono a picco sul mare che riflette i colori ce lo circondano, sanno di poesia.

Love boat” è una delle gite che si organizzano sul veliero e salpando da Agropoli intorno alle 18.30 si potrà ammirare la straordinaria Grotta dell’Elefante, situata sotto il promontorio in corrispondenza del faro, dove alcuni affermano aver sentito il pianto della principessa Ermengalda, la bellissima saracena venuta dal mare e innamoratasi di un pescatore locale che però in una notte d’inverno fu inghiottito dal le onde, portando alla disperazione la sua amata che si gettò dalla rupe.

La regina verde fu trasformata, secondo la leggenda, in ninfa del mare e i pescatori raccontano che nelle buie notti di tempesta la sua anima, rimasta intrappolata nel mare, si rifugi nella grotta che ha la forma di un elefante.

La navigazione continua poi fino alla Baia del Sauco dove ci si potrà tuffare al tramonto e che tramonto! Dal Veliero si può osservare uno dei tramonti più emozionanti che abbiate mai ammirato, vedendo il sole nascondersi dietro Capri mentre si sorseggia dell’ottimo prosecco.

L’Apericena con freselle alla cilentana, riso alla Marcantonio, bocconcini di bufala, frutta e prosecco, accontenta il palato dei naviganti e renderà l’esperienza bella anche dal punto di vista del gusto.

Il veliero fa tratte finanche fino al meraviglioso isolotto di Licosa dove un’altra leggenda narra della sirena Leucosia che da lì provò ad ammaliare Ulisse col suo canto senza riuscirci e quindi si suicidò trasformandosi in scoglio.

A rendere ancora più piacevole il tutto è la musica a bordo, l’allegria, la convivialità.

Un’experience assolutamente da non perdere, persino per chi come me soffre il mal di mare!

#viaggi# #itinerari# #mare# #cosedavedere# # cosedasapere# # meravigliosaitalia#

©®Foto di Simona Mazzeo

da www.simonamazzeo.it

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società