In una notte maledetta dalla nascita

DI GRAZIELLA DE CHIARA

 

Poi alla notte vieni a prendermi
ti sento come un serpente che scivoli
mentre attorcigli la gola e le membra,
come una maledetta agonia

stringi e manca il respiro al giorno.

Sali da dentro come fossi tenebre
invadi l’aria di pece e paura
imbratti la carne di tremore, e io
io resto nel fremito di un dilemma.

Un altro giorno a scorrere fra i pensieri
come a mordere i sospiri del domani.
Un’ altra paura da capire,
nel frangente che attira

notte e giorno senza tregua a dare sangue a questa paura.

Maledetto essere pensante, senza freni mi perdo
In una notte maledetta dalla nascita.

#grazielladechiara#

scrignodipandora
Latest posts by scrignodipandora (see all)