Inseparabili segreti

DI ROBERTO DE PONTI

Vecchio fossile
in tardiva fioritura,
timido scolaretto
sollevato da movimenti
d’ onda in rilievo,
piango dolci lacrime,
mani alzate a difendere
esaltanti sensi di meraviglia.
Ti prendo per mano
con crescente impazienza,
la mente schiarita.
Come coppia di rondine,
voliamo sospinti
da pensieri,
d’ inseparabili segreti.