Israele: l’ingiustizia ha sempre un’origine

di Michele Piras

In Israele esiste una legge che consente agli israeliani di rivendicare un terreno abitato dai loro avi prima del 1948.
E ad essi poco importa se da oltre settant’anni ci abitano altre persone, se questo terreno e queste case si trovano in una parte di Gerusalemme assegnata ai palestinesi dagli accordi internazionali.
In Israele non esiste una legge che consenta ai palestinesi di rivendicare le case, le proprietà e i conti bancari loro requisiti nel 1948.
Perché, vedete, l’ingiustizia ha sempre un’origine.
E quando vi chiedete perché i palestinesi si ribellano, se proprio non volete vedere i corpi straziati dai bambini, i muri che segregano persone e la realtà dell’apartheid, le irruzioni della polizia, la violazione di ogni diritto umano, pensate a questa legge.
Pensate. A questa legge.
15 maggio 1948-15 maggio 2021

Pubblicato da scrignodipandora

Osservare la realtà per raccontarla