La difficoltà delle cose importanti

DI RITA CUTUGNO

Le cose importanti sono difficili. Sempre. Sono una prova da superare. Se non ci riesci vuol dire che devi riprovare, di nuovo e ancora. Se non lo fai, allora sì che per te non era importante.

Come ragionamento non fa una grinza. E dunque dov’è il tranello?
È il cuore che gioca sporco e non ti fa capire qual è la verità. I fili si ingarbugliano e i pensieri camminano su una fune tesa, in pericoloso e instabile equilibrio.
Guardi il mondo dall’alto della fune e tutto sembra più facile, più piccolo, meno complicato. Tu cammini, reggi un bastone che mantiene il tuo equilibrio et voilà, il gioco è fatto.

Sarebbe bello… ma tu hai un talento raro nel rendere nulla ogni teoria che forse potrebbe semplificare la vita.
Sembri essere venuta al mondo per questo, per incontrare sul tuo cammino le cose difficili, quelle ardue, quelle dolorose.

E poi vai a superarli certi dolori, certe delusioni, quando ti lasciano in bocca un amaro che, in confronto, il fiele sembra dolce. È un amaro diverso da ogni altro. Impregna ogni tua cellula, ogni singola fibra del tuo corpo e si deposita sul tuo cuore e dentro la tua mente.
A volte, novella Araba Fenice, risorgi dalle tue ceneri. Ferita, malandata, ma con la voglia di rinascere, di cambiare, di trovare la gioia finalmente.

Cambiare sì, è quello che vorresti e che ti è sempre piaciuto. Hai bisogno di cose, persone e luoghi nuovi. Una nuova vita per una Fenice che non vuole arrendersi.
Ma dov’è? Dove puoi trovarla?
Forse soltanto dentro te stessa. Sì, è così. Non muoverti, non cercare, non annaspare in sogni e progetti.
È dentro di te il cambiamento.
Cercalo. Lo troverai. E poi vola di nuovo.

#cultura# #storie# #racconti# #riflessioni# #quellichescrivono#

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società