La mia isola che non c’è

DI MASSIMO COLUZZI

E poi arrivano inesorabili quei giorni in cui ti fermi a riflettere. A riflettere che tanto ragazzino non sei piu. A quello che hai fatto e quello che avresti potuto fare. Va bene così, continuo a pensare che dopotutto la mia sindrome di peter pan mi ha sempre aiutato e mi aiuterà a vedere il mondo sempre a modo mio… Reflex in spalla, mi aspetta la mia isola che non c’è…

©® Foto di Massimo Coluzzi

Pubblicato da scrignodipandora

Osservare la realtà per raccontarla