La pandemia di Covid-19 si poteva evitare. Gli errori dei governi e dell’Oms

di Giulia Avataneo

L’atteggiamento troppo attendista dei governi mondiali è stato fatale nella diffusione del Covid-19.

A mettere nero su bianco ciò che si sospettava da tempo è un rapporto indipendente commissionato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Se i leader mondiali avessero agito con più prontezza – si legge sul documento – si sarebbero potute evitare tre milioni e trecentomila vittime.

Michel Kazatchkine fa parte del gruppo indipendente per la preparazione e la risposta alle pandemie (Ipppr) che ha redatto la relazione.

“È chiaro che ci sono stati ritardi ed esitazioni in Cina e da parte dell’OMS – spiega – alcuni dovuti alle macchinose procedure burocratiche del Regolamento Sanitario Internazionale”.

Fondi e trasparenza per non ripetere gli stessi errori

Il gruppo di lavoro raccomanda maggior indipendenza da parte dell’Oms e che l’agenzia abbia “diritti di accesso garantiti” per indagare sui focolai emergenti negli stati membri. Questo comporta un ruolo maggiore per l’Organizzazione mondiale della Sanità e una cessione di parte delle competenze da parte dei singoli Paesi

Ellen Johnson Sirleaf, ex presidente della Liberia, ha guidato il gruppo di lavoro:

“Quanto accaduto è una conseguenza diretta del fatto che l’OMS è sottopotenziata e sottofinanziata dagli stati membri. Proponiamo che all’OMS sia garantita l’indipendenza finanziaria e politica, che la maggior parte dei fondi sia trasferita ai contributi di assistenza, limitando il ruolo dei vertici, incluso il direttore generale, a un solo mandato.”

Un altro rischio fallimento: il programma Covax

L’indagine si concentra anche sulle diseguaglianze nella distribuzione dei vaccini, con l’iniziativa Covax dell’Oms, affidata alle donazioni dei Paesi occidentali, che si sta rivelando un altro fallimento.

Entro il 1 settembre viene raccomandata la raccolta di 1 miliardo di dosi per i paesi in via di sviluppo. O sarà un’altra catastrofe.

da Euronews italiano

Pubblicato da scrignodipandora

Osservare la realtà per raccontarla