La pietra delle udienze e la Broa di Avintes: un unicum in Portogallo

di Simona Melis

La pietra delle Udienze e la Broa di Avintes
Sulla riva del fiume Douro mostra la sua bellezza la cittadina di Avintes, dove grandi case e scorci antichi, incastonati tra acqua e cielo, si ergono in stradine di pietra delicate e gentili.
Nella sua storia millenaria nascono tanti monumenti e tra questi un unicum in Portogallo: A pedra da Audiencia.
La tavola di granito, realizzata nel 1742, sotto una grande quercia, è il simbolo del potere del popolo che qui ha eletto, per oltre un secolo, i propri giudici tra gli uomini giusti. Questi hanno svolto i processi civili all’aperto, sotto la pioggia e al freddo pungente, dimostrando che la saggezza locale può vincere sul potere centrale.
*Immagine Wikimedia Commons
La cittadina, legata all’acqua e alla terra, è cresciuta grazie ad un editto del Re Dom Dinis che alla fine del 1200, a causa dei numerosi incendi, impone che a Porto non si potessero più usare i forni.
La produzione del pane si concentra dall’altra parte del fiume e Avintes, per le sue pregiate farine, realizzate nei tanti mulini, e per le mani capaci delle sue donne, che creano straordinarie meraviglie, diventa un simbolo.
Attraverso i secoli la sua Broa diventa alimento d’eccellenza e nel 2001 è nominata prodotto tradizionale portoghese. Ancora oggi si segue la ricetta antica, con farina di mais e segale che regala un colore scuro, un profumo irresistibile e un sapore umido e delicato.
As padeiras, le panettiere, sono considerate delle figure quasi mitiche, che entrano nella letteratura, nella poesia e nella scultura. Il pane da loro prodotto veniva disposto in grandi ceste e trasportato sulla testa fino a Porto. Per fare questo bisognava attraversare il fiume e alcune di esse addirittura conducevano le piccole barche tra i pericolosi flutti.
Leggenda vuole che avessero grande potere e che conoscessero le correnti del Douro meglio dei propri mariti...