La storia della stella alpina

DI FRANCO FRONZOLI

 

È un fiore di roccia la più resistente e bella, resistente come lo sono gli Alpini, bella come il tricolore.

Questa stella ha una storia più radicata nella leggenda, è bellissima e la proponiamo:

“Si narra che il Signore quando creò il mondo, si concentrasse sulla bellezza.

La montagna era spoglia, fredda, senza profumo, decise allora di inserire in quelle rocce un fiore resistente ; la chiamò “ Stella Alpina “ .

La luna, incantata da quel fiore stupendo, radicato nelle rocce, decise di abbracciare quei fiori e tutto ciò che lo circondava con le sua luce a candore.

La luna accompagnò tutti quei fiori nella notte sino all’alba, consegnandoli al sole, che stupefatto da quella rara bellezza iniziò a riscaldarle, abbracciarle, lasciare vicino a loro dei raggi “

Poi dopo tanti anni, si trovarono a passare degli alpini, anche loro fieri resistenti, combattenti.

Quei fiori non erano solo belli ma avevano il fascino delle note, delle canzoni, tanto che gli Alpini , la inserirono in alcuni loro canti.

Gli Alpini, gli Angeli della montagna, che hanno nella loro bandiera episodi epici,  avvenuti durante le guerre e nella resistenza.

Ma la “ Stella Alpina “ , regina dei monti, è stata anche
“ vedetta “ , dall’alto delle montagne.

La storia italiana,  non può dimenticare gli Alpini e la Stella Alpina, due bellezze che si proiettano verso l’ alto, sulle strade di montagna, inebriando la natura con la bellezza e i canti.

E mentre gli Alpini salivano, le stelle vegliavano, gli sussurravano : “ forza ragazzi, forza vèci , sempre più in alto “ .

Ed ancora oggi, su tante montagne le Stelle Alpine, stanno a guardare, senza parlare…

Immagine tratta dal web

Pubblicato da scrignodipandora

Osservare la realtà per raccontarla