Lei è come me (sfatta da una vita di poco conto)

di Flora Gilda Pianta

LEI.

Lei ha le trecce sfatte
Trascina la noia con un bicchiere di vino,
Le giornate troppo uguali e monotone
Non le sopporta
E si mette di malumore in vestaglia
A guardare il soffitto: cade un ragnetto
E lei cerca di prenderlo tra le mani
Ma non ci riesce,
Le lacrime abbondanti del suo pianto
Le annebbiano la vista.
Lei è come me
Sfatta da una vita di poco conto:
Conto di nulla, conto di vita.

scrignodipandora

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e attualità