Lo stadio di Monaco si colora di arcobaleno: è la risposta all’Ungheria contro la legge Lgbt

di Michele Piras

Uno stadio illuminato con i colori dell’arcobaleno è la risposta di Monaco di Baviera all’Ungheria, attesa per la partita con la Germania.
Il Parlamento dominato da Viktor Orban ha stabilito il divieto di parlare di omosessualità in presenza di minori di 18 anni.
Agli europei di calcio ecco un atto simbolico al quale è necessario tuttavia che seguano interventi decisamente più consistenti e formali.
Perché è inaccettabile che questo Paese continui a far parte dell’Unione Europea, usandola per i suoi fondi mentre all’interno si instaura un regime sempre più autoritario, intollerante, oscurantista.
Il sovranismo è una metastasi, un parassita che continua a logorare il processo unitario dall’interno, succhiando risorse e infischiandosene totalmente dei diritti e delle libertà che ne costituiscono il vero cuore.
E allora non si può fare la morale ad altri, quando il problema è in casa propria.
Perché i valori vengono prima di tutto.
E l’Europa senza valori è una scatola vuota.
Nessuna descrizione della foto disponibile.
scrignodipandora
Latest posts by scrignodipandora (see all)

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società