Non può esserci educazione sessuale senza un’adeguata informazione 

di Maria Teresa Di Maio (psicologa/psicoterapeuta)

L’educazione sessuale è indispensabile tra i giovani, e non solo come atto di prevenzione, ma anche e soprattutto per facilitare una vita amorosa buona, sana e soddisfacente nei futuri adulti e nei loro partner. Non può esserci educazione sessuale senza informazione sessuale.

In una società molto libera da condizionamenti di carattere religioso e in cui lo Stato investe numerose risorse in programmi didattici sul tema, l’età in cui i ragazzi iniziano a studiare la sessualità varia a seconda degli istituti ma non supera mai i 12-13 anni. In un report Unesco, datato 2016, il bisogno di fare educazione sessuale si rileva soprattutto tra i giovani dai 15 ai 24 anni.

L’obiettivo della formazione è quello di stimolare nei giovani la consapevolezza della sessualità e del proprio corpo; analizzare il rapporto esistente tra sessualità, piacere e responsabilità; favorire l’espressione delle proprie aspettative, paure e desideri rispetto ai primi rapporti sessuali.

Il sesso – così come l’amore – serve più per conoscere se stessi che per conoscere gli altri, ecco perché nella fase adolescenziale diventa rilevante affrontare certi argomenti, dipanare i dubbi e dare certezze.  Serve a superare le proprie paure, a far tacere l’angoscia di non essere «giusti», di non piacere. Serve ad aumentare la propria autostima.

Difficile è anche per i genitori affrontare l’argomento con i propri figli. Diventa importante per esempio, rispettare i tempi: è importante parlare di sessualità evitando le forzature, ma anche evitando di renderlo un argomento tabù. Bisogna accogliete le loro naturali curiosità, senza anticipare gli argomenti. È necessario utilizzare i nomi corretti relativi alle varie parti del corpo.

Diciamo che in una situazione ideale, si dovrebbe iniziare a parlare di sesso fin da quando i figli sono molto giovani e dovrebbe essere fatto in un modo semplice e tranquillo, così che il sesso venga visto come un aspetto naturale ed interessante della nostra vita, non qualche cosa per cui essere derisi o di cui vergognarsi.

Educazione sessuale –  10 consigli per i genitori

  • L’educazione sessuale è un compito dei genitori.
  • L’educazione sessuale non è solo riproduzione.
  • Educazione sessuale a 360 gradi.
  • Anche i genitori devono “ripassare” l’educazione sessuale.
  • L’educazione sessuale non è tabù.
  • Rispondere ai dubbi dei figli sul sesso utilizzando le parole adatte alla loro età

scrignodipandora
Latest posts by scrignodipandora (see all)