Occhio a rifare la facciata di casa (se vi sono ‘reati edilizi’ preesistenti)

OCCHIO A RIFARE LA FACCIATA DI CASA

Si definiscono “reati edilizi” quei comportamenti illeciti che consistono nel realizzare edifici senza permesso di costruire o senza le dichiarazioni richieste dalla legge.

Per aiutare i lettori con un esempio pratico: costituisce “abuso” anche la modificazione della facciata di un edificio preesistente, qualora venga effettuata senza le autorizzazioni di legge.

Della normativa di riferimento ivi si cita la legge n.47/85 che tratta della regolarizzazione della posizione degli abusivi.

Con questo articolo, però, si vuole avvertire di un dettaglio di non poco conto che può cagionare importanti conseguenze. Qualora, infatti, si realizzasse una semplice attività di manutenzione ordinaria su un immobile abusivo, secondo la legge italiana si configurerebbe un nuovo reato edilizio!

È come se si riprendesse un’attività criminosa integrando un nuovo reato: tra le numerose sentenze della Cassazione si ricorda la n. 48026/19 che ripete questo principio.

Anche all’estero la normativa sugli abusi edilizi è molto rigorosa: per esempio, nel 2019 il Comune di Barcellona chiese – e ottenne- milioni di euro alla Fondazione religiosa proprietaria della “Sagrada Familia” per non aver mai richiesto il permesso di costruire dello splendido edificio. (FONTE: Faro Giuridico)

*Immagine web