Per sembrare più forti

DI GRAZIELLA DE CHIARA

 

Passo in rassegna a riordinare la mente e porto dentro le idee.
Quante battaglie vinte, quante perse nel nascere, come bambini si afferrano a perdersi per mano nei pensieri.
Inizia sempre con una lacrima, quella maledetta, fottuta, bisbetica, che arriva senza avvisare, a lei non serve essere chiamata in causa.
Lei si presenta così, scivolando a violentare i tratti della vita
a segnare il viso e passa a processare tutte le intenzioni.
Beh io cercavo idee nuove per non far morire questo tempo già disfatto e lei si immischia in discorsi non suoi.
Perché riordinare la mente è un po’ come rispolverare i ricordi.
Eh già, quelli non dimenticano mai d’esserci e non fanno mai silenzio,
sono un po’ come quelle persone che credono di sapere tutto e cercano di sminuire il pensiero altrui.
Iniziano a dirti che sei fatta male, sei una che più di tanto non vale, che sei strana, asociale e anche un po’ stronza con il tuo modo di fare.
Queste persone, come i ricordi, passano a rassegna sempre qualche piccolo dettaglio, poi dimenticano quel bagaglio che hai trascinato a fatica e sei ancora in piedi!
Eh no quello non lo guarda nessuno, quello è un maledetto dettaglio insignificante che raggiunge appena la sufficienza sulla scala poco armonica della vita.
Questo massacro dell’anima altrui, questo rivolgersi con presunzione di giudizio inconsapevole, insensato, è quel modo di vivere che i ricordi, così come le persone, mettono sempre avanti, per sembrar più forti agli occhi di chi dà loro credito.

#grazielladechiara# #raccontidivita# #raccontibrevi# #scrivere# #raccontionline# #scrittori#

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società