Poche righe per te, prima che chiamino il mio volo

DI SILVANA PINTO E FRANCESCO FRAVOLINI

No, non avrei mai rinunciato alla mia vita per te, avrei voluto condividerla, questo sì.
Sarebbe stato bello tornare a casa e trovarti lì …non sempre, ogni tanto, il giusto, quello che non guasta, quello che non stanca, quello che non ti porta alla monotonia, ma alla voglia di ritrovarsi dopo giorni che non ci si vede perché ognuno porta avanti la propria vita.

Era questo che intendevo, era questo che volevo, ma tu sei scappato via.
Hai preferito perdermi per non so cosa, perché io ancora me lo chiedo…

Io non ti ho mai soffocato perché non tollero chi lo fa con me. Semplicemente ti amavo, questo sì e tu lo hai sempre saputo. Sai avevo capito che anche tu mi amassi, ma forse ho frainteso, ho frainteso sguardi, attenzioni, desiderio, abbracci, canzoni, messaggi…

E adesso sono qui, ti scrivo queste poche righe prima che chiamino il mio volo. Tornerò fra un paio di mesi, ma so già che tu non ci sarai.
Comunque è stato bello amarti…

Ti voglio bene, non ti scrivo “ti amo” perché so che se te lo dicessi, tu scompariresti per sempre ed io questo non lo voglio.
Restiamo amici, per sempre…
Baci
Mia.

Immagine tratta dal web

 

Pubblicato da scrignodipandora

Osservare la realtà per raccontarla