Poli

DI ELISABETTA DE MICHELE

 

Ecco il positivo negativo
di un negato lato attivo
sommerso da un lato positivo
che spesso vegeta passivo.
Dietro la facciata c’è dell’altro
che viaggia tanto in basso quanto in alto.
Guarda in controluce dalla penombra,
sposta con zelo ciò che lo adombra:
potrai così osservare da dentro di te
la sua circea bellezza e il suo perché.
È il contrasto che fa emergere
un bagliore ancor da tergere;
è innegabile negato,
un senziente condannato
fino al maturar del tempo
del suo atteso cambiamento.
La sua forza or soffocata,
sorgente di vita rinata,
distruggerà detriti d’essere
e costruirà telai per tessere
reti d’unione e di benevolenza
in quiete di poli, vera essenza.

 

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società