Progetto giallo fiducia in Afghanistan: costruzione di 38 centri di lavorazione

DI LUIGI de CAPOA

Continua il progetto Giallo Fiducia in Afghanistan. Una sfida per le donne afghane che valicano i confini territoriali, producendo ed emancipandosi.

Il Ministero dell’Agricoltura, dell’Irrigazione e della Proprietà afferma che quest’anno saranno costruiti 38 centri di lavorazione dello zafferano nelle province di Herat, Ghazni, Sarpol, Kunduz, Balkh, Faryab e Daikundi.

Una rivoluzione per molte donne di Kabul, soprattutto per le più anziane. La produzione dello zafferano di Giallo Fiducia è sostenibile, etica, giusta e ottimista. Un vasettino di pistilli rossi e profumati costa 12 euro e i proventi vengono utilizzati dal Cisda per sostenere e alimentare il progetto.

Il ministero ha aggiunto che la costruzione di questi centri aiuta ad aumentare i prodotti, la qualità e il valore dello zafferano.

Pubblicato da scrignodipandora

Osservare la realtà per raccontarla