Riflessi

DI GRAZIELLA DE CHIARA

 

Sentirai il mio nome
infiammarsi come stella di notte
e vestirai il tuo solito volto cupo
rivolto all’assenza di note.
Lo sentirai fra quelli che rimbombano
e in silenzio, riderai ancora delle mie nullità.
Io sarò lontana,
poserò la mia ascia di guerra
in difesa dalle battute sconce
e non mi negherò alla vita
che mi accoglie ferma,
nel mio sentire aspro e dolce,
come le scie del tempo
che brulicano in mille direzioni

#cultura#poesia#poeti#scrittori#emozioni#

Immagine tratta dal web

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società