‘Sagrada familia’, la grande incompiuta del nostro secolo

di Claudia Aru

La sua prima pietra è stata posta il 19 marzo 1882 e in oltre un secolo di costruzione, la basilica rimane ancora in fase di sviluppo.

Nonostante questo, la Sagrada familia, è già uno dei pilastri della storia dell’architettura moderna. Gaudí ha lavorato al progetto per oltre 40 anni, dedicando completamente a questa impresa gli ultimi 15 anni della propria vita, la Sagrada Familia è la sua opera più visionaria, la sua facciata ricorda i castelli di sabbia.

Gaudí definiva molti dettagli man mano che la costruzione avanzava e per lui la presenza personale in cantiere era di fondamentale importanza. Ma all’improvviso Gaudì muore investito mentre passeggia per BCN creando il vuoto nel proseguimento dei lavori.

Nel luglio del 1936, in piena guerra civile spagnola, alcuni rivoluzionari entrarono nella cripta e fecero irruzione nel laboratorio, distruggendo i piani originali di Gaudí, i disegni e i modelli in gesso, lasciando alla prossima generazione di architetti un enorme enigma sul modo migliore in cui procedere. Ci sono voluti 16 anni solo per mettere insieme i frammenti del modello principale, e da allora molte polemiche hanno seguito la sua costruzione.

Ora la Sagrada è un laboratorio di architettura moderna che mi affascina in ogni suo progresso Ogni volta che vengo qui, vedo come cresce e mi emoziona, è la grande incompiuta del nostro secolo, vederla realizzarsi è un privilegio.

*Scatto di Claudia Aru

Pubblicato da scrignodipandora

Osservare la realtà per raccontarla