Scegliere di vivere con il cuore

DI OTELLO AURELIO VALENTINI

Ognuno vive a modo suo.
Rispettando le cose attorno oppure senza nessun senso di appartenenza.
La psicologia tenta seriamente da almeno un secolo di comprendere l’ animo umano senza mai riuscirci del tutto.
Troppe variabili. Troppe sollecitazioni che crescono in modo esponenziale.
Le filosofie universali e la sociologia contemporanea riescono a compensare in parte il turbine di nuove contraddizioni dettate da una modernità sempre più veloce.
Le mode duravano decenni, ora mesi a volte settimane.
La vita scorre costantemente sulla carreggiata di sinistra.
Nessuno si ferma. Nessuno osserva.
Anche chi pensa di farlo scorre continuamente trascinato dal quotidiano.
Solo piccole pause ma preziose.
Quando scrivo io mi vesto elegante.
Per mettere in fila queste parole mi sono messo pantaloncini stirati e la camicia bianca.
A volte la forma è sostanza.
Non sempre… Spesso ci possiamo tranquillamente fregare di tutti e camminare in “mutande” in mezzo alla gente.
Però….
Nelle pause preziose ci si veste bene.
Perché la scelta di vivere col senno presente implica una sacralità anche nei modi.
Esempio banale: se getti l’ immondizia senza costrutto, puoi farlo anche vestito con un sacco tanto gli assomigli.
Al contrario, se dividi accuratamente i tuoi rifiuti puoi andare ai bidoni con tailleur e giacca e cravatta.
Perché sei ad una festa: la tua.
La summa di tutto questo è semplice. Scegliere, o provare a farlo, di vivere con il cuore, l’ anima ed i sensi rivolti verso una giusta causa o una sana passione. Rispettare se stessi ed ogni confine che tocchiamo.
Usare bene le pause che prendiamo dall’ autostrada del quotidiano.

Buona vita.

#cultura# #raccontidivita# #storie# #liberopensiero# #blogger#

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società