#Scuola. Green Pass e Vaccino: archiviare questa storia e parlare d’altro

di Salvatore Salerno

GREEN PASS E VACCINO, ARCHIVIARE QUESTA STORIA NELLA SCUOLA E PARLARE DI ALTRO.
PER ESEMPIO IL RINNOVO CONTRATTUALE, LE CLASSI E SEZIONI INFANZIA POLLAIO, LE PENSIONI, LA LIBERTA’ DI INSEGNAMENTO, IL FLOP NEL RECLUTAMENTO, PRECARI E PAS, MOBILITA’, LE AFFERMAZIONI DISCUTIBILI DI FONDAZIONI, INVALSI, OCSE, I SOLDI DEL PNRR EUROPEO, LA DIGNITA’ SOCIALE DEI DOCENTI…
Tecnica e Orizzonte Scuola insistono ogni giorno sul green pass per qualche like in più. E’ ora di finirla. Intanto bisogna vedere di questo zoccolo duro quanti sono i docenti e quanti gli ata, senza offesa per i molti collaboratori scolastici segnalati come la stragrande maggioranza dei non vaccinati.
Sarebbe anche corretto non dare cifre in assoluto ma ricordare soprattutto nei titoli la percentuale, cioè circa il 6% di tutto il personale scolastico a fronte del 94% e rotti vaccinato nell’ultima rilevazione, oggi oltre il 95%.
Dentro quei 90.000 ci sono guariti covid da sei mesi e persone esenti con regolare certificazione medica, personale scolastico che continua a vaccinarsi ogni giorno seppure in misura residuale, pochissimi vanno avanti con tamponi 48h. Fatti tutti i conti e le precisazioni siamo ad oggi presumibilmente al 97/98% del personale scolastico in possesso di green pass secondo la legge.
I 90.000 si riducono di oltre la metà e bisogna guardarci dentro.
Nel complesso abbiamo il personale scolastico più responsabile e ligio alla legge nel mondo. Gli invasati sarebbero ininfluenti se non avessero la gran cassa dei social e di un’informazione che ammicca per qualche lettore o spettatore in più. Su quest’ultimo punto le due testate su citate sono e sono state le più attive anziché occuparsi dei problemi veri della scuola pubblica.
La realtà da ragione al Ministero della salute italiano che ha tenuto la barra dritta, con contagi in calo, la scuola che malgrado le incompetenze, i mancati investimenti e i mali antichi su organico e reclutamento, ascrivibili al Ministero dell’Istruzione, tira avanti in presenza.
Ritorniamo a parlare di questo evitando il potente distrattore agostano e anche settembrino del green pass.
Tutto il resto è uguale a quando c’era Azzolina, Fioramonti, Bussetti, Fedeli, Giannini, Profumo, Gelmini etc. Uguale o peggio. Riapriamo gli occhi sulle cose serie.
scrignodipandora
Latest posts by scrignodipandora (see all)

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società