Siamo fatti così

DI FRANCO FRONZOLI

 

Siamo fatti così ognuno in balia della sua solitudine,  differenti tra noi nelle gioie, nelle preoccupazioni,  nelle speranze.

Cerchiamo serenità, normalità, salute, sorrisi, mani che stringono, qualche carezza e parole di conforto.

 

Anche i sogni che abbiamo sono differenti tra loro, così come lo sono gli incubi,  i colori che li popolano entrambi, le speranze.

Sappiamo complicare la nostra vita con estrema facilità perché abbiamo abbandonato la riflessione, non curiamo i dettagli, ci esponiamo a correnti gravitazionali (  come direbbe Battiato ), siamo incuranti di ciò che la vita propone di positivo.

Ci rifugiamo nel nostro egoismo, lo culliamo, lo accarezziamo, lo ostentiamo, quasi fosse un qualcosa di positivo a cui dare visibilità .

Progettiamo di tutto ma a breve distanza, mai con lungimiranza, non progettiamo  più il futuro ma solo l’immediato.

Abbiamo tanti progetti non realizzati, aspettative di vita, che abbiamo smesso di coltivare.

Vorremmo tanto ma non facciamo abbastanza per ottenerlo, siamo spesso silenti davanti alle responsabilità e non le affrontiamo con la dovuta determinazione.

Ci piace contraddire invece di dialogare, sussurrare invece di parlare a voce alta, per farci capire.

Non sappiamo dare  il giusto valore alla bellezza, ad un’opera d’arte, ad una canzone, ad una poesia, solo chi ci riesce ha una enorme fortuna, e spesso, non lo sa neppure.

Valorizziamo il mediocre e svalutiamo ciò che mediocre non è ci stiamo abituando a questa, spesso insufficiente, mediocrità.

Non sappiamo lanciare il cuore e la mente oltre l’ostacolo, li teniamo fermi, non libeti di volare.

Abbiamo risorse individuali diverse tra loro, ma non le usiamo, o le ustilizziamo male, critichiamo ma non vogliamo essere criticati.

Vorremmo raggiungere la normalità, ma siamo noi stessi l’ostacolo affinché questo avvenga davvero .

Sempre pronti a mandare altri sulle barricate per poi prendersi l’onore quando tutto va bene.

Certo ci sono delle eccezioni, anche queste diverse tra loro, ma sempre eccezioni.

Ci stiamo abituando sempre più a guardare il dito, dimenticando di  ammirare la bellezza della luna.

Stiamo lacerando i più importanti sentimenti, li affoghiamo nell’ indifferenza, nell’ orgoglio.

Siamo sempre più soli, pur essendo

ma diversi tra noi, anche se smossi da modi di sentire uguali.

Siamo fatti così…

scrignodipandora
Latest posts by scrignodipandora (see all)

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e società