Spocchiosi

DI LAURA RUSSO

A te spocchiosa/o

Sai cosa penso…
Al tuo stupido sorriso.
Alla tua stupida espressione.
A quello sguardo presuntuoso.
Sei nullità convinta d’esser scaltra.
Tutto servito su un piatto d’argento,
nessuno sgambetto la vita ti ha teso,
amori, affetti…
Tutto ti è stato dato in dono,
nessuna lotta hai dovuto fare,
ad ogni richiesta hai avuto risposta.
La tua dorata vita ha proseguito
immutata nel tempo.
Sai cosa penso?
Che dovresti stare in silenzio,
nessun diritto hai di proferir parola.
Tu, piccola spocchiosa dei miei stivali.

Immagine tratta da Pinterest

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e attualità