Sulla striscia di Gaza dilaga la variante Omicron. Salviamo Gaza!

di Michele Piras

Nella Striscia di Gaza, assediata e isolata dall’occupazione, ora dilaga la variante Omicron.
Succede in un lembo di terra che solo qualche mese fa ha subito l’ennesimo bombardamento da parte delle forze armate israeliane.
Succede in una condizione sociale e umana al limite, nella quale si vive circondati dalle macerie, dalla povertà, dalla paura.
Succede perché Israele sta vaccinando rapidamente i suoi abitanti e al contempo impedisce che altrettanto si faccia altrove, in Palestina.
In questo lembo di terra, stretto fra il mare e il muro, le autorità locali chiedono aiuto, ancora una volta, alla Comunità internazionale, perché possano arrivare materiali sanitari.
E allora, se si vuole vedere il dramma, viene in mente anche la stupidità totale di chi, qui da noi (nell’emergenza sanitaria) lamenta limitazioni della libertà.
Mentre altrove non hanno ospedali, vaccini, mascherine, tachipirine, medici e medicine.
Tantomeno il minimo dei diritti umani.
Per chiarire cosa vuol dire dittatura e cosa vuol dire democrazia.
Salviamo Gaza!
Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona, in piedi e attività all'aperto
scrignodipandora
Latest posts by scrignodipandora (see all)