Tornare

DI SIMONETTA PANUNZI

 

Se potessi tornare indietro
dove tutto è iniziato
saprei cogliere
ogni momento diffuso.
Riflessi d’oro vestiti
restano impigliati
tra le cime imbiancate
e le strade svuotate…
È la mia città
germogliata e distante
luce sfinita, accasciata
sulle montagne incendiate
tra schegge di sole morente.
Anelo
branchi di nuvole al pascolo
che beate si immergono
tra i vicoli immutati del Cielo…
Sono l’ombra silenziosa
che cerca, tra le scarpe spaiate,
tutte le orme
del buon ritorno…

Immagine tratta dal web

Pubblicato da scrignodipandora

Sito web di cultura e attualità